Riepilogando: fattori fisici alimentari e prestazionali

(di Luca Marziano – tecnico biomeccanico presso The Edge Biomeccanica – Roma)

Per  Ottimizzare le proprie prestazioni è bene prendere in considerazione un assistenza completa,

Analizzando i fattori fisici alimentari e prestazionali: riepilogando

* Analisi morfologica e biometrica

* Analisi caratteristiche e sport precedenti

* Biomeccanica nella messa in sella della Mountain-bike, Bdc, Podismo

Soluzioni: AVERE: *Maggiori Watt, Maggior risparmio energetico e massimizzazione degli’allenamenti

Attenzioni: USARE: *Alimentazione Bilanciata de-acidificante / inoltre Integrazione di micronutrienti essenziali quali ferro ed elettroliti, antiossidanti, fattori essenziali ed eventuali aminoacidi e prodotti per il recupero.

EFFETTUARE: Esame impedenziometrico B.I.A. (se necessario)

La misurazione della impedenza corporea (Body Impedence Assessment o B.I.A.), è una delle tecniche attualmente più usate ed affidabili per la determinazione della composizione corporea.

Si basa sul dato fisico che l’acqua è un buon conduttore di corrente elettrica, mentre il grasso è un isolante quasi perfetto. Poiché la Massa Magra corporea (Fat Free Mass (MASSA SENZA GRASSO) – FFM)  è costituita prevalentemente da acqua, determinando il contenuto di acqua dell’organismo, è possibile risalire facilmente al contenuto in FFM, e quindi al contenuto di Massa Grassa (FAT).

Valutazione ed attuazione del miglioramento prestazionale

Specie facendo parte di una “squadra” è auspicabile un miglioramento o almeno l’ottenimento di risultati che possano definirsi in miglioramento, seppur adeguati alle caratteristiche personali e alle tempistiche. Attraverso una serie di misurazioni e dopo una valutazione generale, vi aiuterà in questo percorso:

  • Raggiungimento di un elevato valore prestazionale attraverso allenamenti mirati per la vostra necessità (strada, cross-country, Enduro ecc.) e periodo dell’anno, grado di forma e impegni di lavoro, possibilità di allenarsi all’aperto, vicinanza con le gare, preparazione specifica della gara.

Ottenimento dello sviluppo di maggior forza ed energia, attuando un’alimentazione deacidificante / alkalinizzante, che aiuta nella prestazione e nel recupero, tenendo conto dell’età, delle  caratteristiche personali, del gruppo sanguigno e con il riferimento alla fatica settimanale più adeguata.

Considerare nelle necessità allenanti la tipologia di età, se meno 20,+ o se 30 ,40 e oltre i 40.

  • Una volta raggiunto un grado di forma psicomotoria/psicofisica medio alto si passerà a test funzionale di tipo Conconi o SRM, al fine di monitorare con adeguata costanza i miglioramenti e tenendo conto della capacità polmonare (spirometria), della soglia anaerobica (saturazione), dei Watt espressi su frenata e della capacita di reazione del cuore, limite del battito massimo e riferimenti allo sforzo nelle varie fasi.

* in riferimento ai risultati del Test potremo programmare l’allenamento e o impostare une vero e proprio Training Test da poter poi riportare per l’esercitazione sui rulli e in strada|!

* Analisi ematiche regolari ci garantiranno di mantenerci lontani da eventi quale la pseudo anemia del ciclista, infatti con *ferro e l’*emoglobina bassi “trasporteremo” poco ossigeno ai tessuti muscolari rischiando di vanificare lavoro svolto duramente e prestazioni raggiungibili.

Per info Luca Marziano  marzianoluca@gmail.com